bando imprese per cooperazione in PVS

 Progetti di cooperazione internazionale nei Paesi in via di sviluppo

L’agevolazione è un contributo a fondo perduto commisurato al 50% delle Spese Ammesse, con un limite massimo di 70.000 euro per progetto.
 
Destinatari
Organizzazioni della Società civile e altri soggetti senza finalità di lucro (OSC) iscritte all’elenco di cui all’art. 17 del Decreto 22 luglio 2015, n. 113 del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, con sede operativa principale nel Lazio, in forma singola o in aggregazione temporanea tra loro.
 
Progetti ammissibili
Progetti di internazionalizzazione e di promozione dell’export delle PMI finalizzati all’apertura e al consolidamento nei mercati esteri.
 
I Progetti dovranno:
 
- promuovere il trasferimento di competenze, conoscenze, capacità professionali e finanziarie alle popolazioni dei Paesi Target del Progetto per il miglioramento della filiera produttiva e delle capacità imprenditoriali nei Paesi Target;
- sostenere l’istituzione e il rafforzamento dei sistemi di gestione dei territori e dei servizi di “governance” in favore degli enti locali nei Paesi Target attraverso il trasferimento di esperienze e best practices;
- promuovere la creazione di opportunità di lavoro, con particolare focus per i giovani e le donne, favorire lo sviluppo socio-economico e sostenere la promozione dello sviluppo economico e del miglioramento del tessuto produttivo economico locale, in particolare del settore delle piccole medie imprese;

- promuovere il raggiungimento degli obiettivi previsti dall’Agenda 2030 dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per Raggiungere gli Obbiettivi di Sviluppo Sostenibile, tra quelli indicati nel bando

maggiori informazioni su http://lazioeuropa.it/bandi/progetti_di_cooperazione_internazionale_nei_paesi_in_via_di_sviluppo-510/